Gelindo Bordin: da Longare nella storia Olimpica

0
963

Gelindo Bordin: un nome che rievoca il mito nei cuori di tutti gli appassionati di atletica italiani. Proprio lui, difatti, detiene il record per essere stato il primo atleta italiano a vincere la maratona olimpica. Ad oggi, inoltre, è l’unico italiano ad aver vinto l’oro (guadagnandosi la prima posizione) nella maratona di Boston, la corsa più antica del mondo (giunta nel 2021 alla 125esima edizione). Ma chi è questo sportivo? Cosa sappiamo di lui? Scopriamolo insieme.

Gelindo Bordin, biografia e cenni di vita privata

Gelindo Bordin nasce in Veneto, a Longare, in provincia di Vicenza, il 2 aprile 1959. Attualmente, quindi, ha 62 anni. Oggi è ricordato da tutti gli appassionati di sport come uno degli ex maratoneti più amati d’Italia anche grazie ai risultati incredibili ottenuti. Bordin è alto 187 centimetri per un peso di circa 67 chilogrammi. Nonostante al centro di tutta la sua vita vi sia stato essenzialmente lo sport e, in particolare, la maratona, la vita privata di Gelindo Bordin l’ha visto convolare a nozze per ben due volte. La prima volta, giovanissimo, non è durata a lungo con un divorzio sopraggiunto quando l’uomo non aveva ancora compiuto 24 anni.

Dalla seconda moglie, Gelindo Bordin non è ancora divorziato ufficialmente benché tra i due ex vi sia ormai una separazione da diverso tempo. Oggi Bordin ha una compagna con cui condivide la sua vita giorno per giorno. Nonostante i due matrimoni, però, l’ex maratoneta non ha figli e pare essere questo uno dei suoi “rimpianti” più grandi. Attualmente Bordin risiede in provincia di Treviso, in particolare a Montebelluna per essere vicino al posto di lavoro. Bordin, difatti, lavora per Diadora, azienda che l’ha sempre seguito durante le sue attività sportive e di cui adesso è dirigente a tutti gli effetti.

Carriera sportiva e info recenti

La passione di Gelindo Bordin per la corsa nasce sin dalla sua giovane età. Agli esordi l’interesse era limitato alla corsa campestre e a quella su strada. Grazie agli ottimi risultati ottenuti, entra nella nazionale italiana juniores di cross alla fine degli anni Settanta. L’esordio nella maratona è datato 1984 quando ince a Milano facendo susseguire a questo evento ottimi successi internazionali (dodicesimo nella coppa del mondo in Giappone). Nel 1988 Bordin entra nella classifica dei record sportivi: a Seul, infatti, diventa il primo italiano a vincere una maratona di livello olimpico. Successo che bissa 2 anni dopo nel 1990.

Nel 1990 Gelindo Bordin vince la maratona di Boston e, anche in quel caso, entra nella storia (unico italiano ad essersi, finora, aggiudicato la prima posizione in questa competizione). A metà degli anni Novanta arriva l’annuncio: l’abbandono dell’attività agonistica. Nonostante l’abbandono della maratona a livello agonistico, Bordin rimane vicino a questo mondo partecipando a diversi eventi e seguendo le principali novità nel settore. Pochi anni fa, nel 2015, sulla Walk of Fame italiana a Roma è stata inserita una targhetta che lo ricorda come uno degli ex sportivi italiani che più di tutti si è distinto a livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here