Benevento Primo Piano Serie B

Benevento: Baroni alza il tiro

«I playoff non sono un obiettivo, devono essere vinti». La sentenza arriva da Marco Baroni, che non festeggia in maniera eccessiva per questo traguardo storico raggiunto dal neopromosso Benevento. L’allenatore dei campani, pur ammettendo che si tratta di «una grande soddisfazione», ha già la testa alla gara con lo Spezia. L’unica nota stonata della serata toscana è che il Perugia ha vinto contro la Salernitana e in virtù del vantaggio nello scontro diretto conserva il quarto posto, costringendo il Benevento a giocare già martedì contro lo Spezia. «Se arrivi a questo punto poi devi vincere», ha detto Baroni che ha ribadito «Ora la squadra sta bene, è viva anche grazie ai tanti recuperi che abbiamo avuto. In questo finale sono ritornato giocatori importanti, speriamo di recuperare per la settimana prossima anche Ciciretti. L’errore che non dobbiamo commettere è quello di accontentarci di essere arrivati qui, ma dobbiamo crederci ancora e pedalare forte». Peccato per quel punto di penalizzazione che alla fine «condanna» il Benevento a disputare anche i quarti di finale. «Io penso solo al campo. Mi viene in mente la partita di Ascoli, dove abbiamo gettato via due punti che ci avrebbero dato un vantaggio diverso specifica Baroni però è inutile guardarsi indietro. Abbiamo avuto tanti episodi sfavorevoli e molti infortuni, ma nonostante questo abbiamo raggiunto questo traguardo. È un piccolo regalo per i tifosi che ci seguono sempre e la società che ha fatto dei sacrifici enormi. Ad inizio anno era impensabile, visto che eravamo una neopromossa, il Benevento non aveva esperienza in questo campionato, invece poi abbiamo convinto tutti e alzato l’asticella». Baroni ha fatto riferimento agli infortuni. Un giocatore che si è rivelato decisivo negli ultimi 180′ del campionato è stato Puscas, che ieri ha aperto le danze a Pisa: «Non l’abbiamo mai avuto, dato che ha subito due infortuni abbastanza seri. Ha disputato una grandissima partita, si è fatto in quattro, oltre al gol». Si sprecano invece le parole per Fabio Ceravolo, mister 20 gol: «Ha fatto qualcosa di eccezionale ma il Benevento non è solo lui. I campionati li decidono tutti i giocatori e credo che siamo stati bravi a tenere tutti sull’attenti». Alla fine, se i playoff in Serie B si faranno, il merito è tutto suo, di Fabio Ceravolo. La «belva» ha fatto male anche alla sua ex squadra (è stato a Pisa nel 2007 in C1) e ha raggiunto quota 20 in campionato. «Il merito è da condividere con tutta la squadra, ho raggiunto questo risultato grazie ai compagni che mi hanno sempre assistito alla grande – ha sostenuto il bomber – . Anche in questa partita hanno fatto di tutto per farmi segnare e ancora una volta ho trovato il gol nel finale. Non mi accontento, però». Ceravolo vuole fare ancora tanti gol, che magari possano portare il Benevento in Serie A: «La mente è già alle prossime partite, credo che possiamo toglierci delle belle soddisfazioni. Quest’anno è stato fatto un lavoro eccezionale, la società ha indovinato tutte le scelte e meritiamo di essere ai playoff». Poi, lLa disamina sulla partita: «Siamo partiti un po’ contratti anche perché il Pisa non ci faceva giocare. Nel secondo tempo invece il gol realizzato immediatamente ci ha dato maggiore sicurezza. Faccio i complimenti a questo pubblico che è stato encomiabile». A spaccare la partita ci ha pensato Filippo Falco, subentrato a Chibsah pochi minuti prima dell’1-0 siglato da Puscas: «Abbiamo cercato la vittoria con tutte le forze, c’era ancora una speranza per migliorare la classifica ma purtroppo non ce l’abbiamo fatta. Già essere ai playoff, però è un gran traguardo per noi. Soprattutto giocarli in casa sarà importante, il nostro pubblico ha già dimostrato di poterci spingere a grandi obiettivi come contro il Frosinone. Raggiungeremo la semifinale anche grazie ai nostri tifosi».
 
 

LINK SPONSORIZZATI






Promo1  300x250
Resportweb.it la pagina sportiva della testata giornalistica on line cronachedellacampania.it registrata al Tribunale di Torre Annunziata n.1301/2016 registro della stampa n. 7.
Diffusione a mezzo internet autorizzata dal Tribunale di Torre Annunziata // Copyright © 2017. Gestione e Sviluppo a cura di SVWDesign I Contenuti utilizzati sono basati su Licenza Creative Commons.
error: CONTENUTO PROTETTO!!