Come diventare Procuratore Sportivo di Calcio?

Il procuratore sportivo è un professionista che gestisce le transazioni, il reclutamento e il trasferimento di atleti e giocatori da una squadra all’altra. In questo modo, il procuratore sportivo ha un ruolo di una sorta di mediatore tra il giocatore e il suo club, perché essendo un consulente per i giocatori che vogliono lasciare le loro rispettive squadre rappresenta con legittimità l’atleta per poter giocare per un’altra federazione rispetto a quella in cui gioca attualmente.

Diventare procuratore sportivo nel calcio permette anche di curare gli aspetti commerciali e legali che riguardano i vari giocatori della squadra o federazione per la quale si lavora. Inoltre si dev’essere esperti nel campo dei regolamenti che vigono in una determinata società a livello nazionale e internazionale, e si deve avere dimestichezza con il diritto e la redazione di contratti.

L’agente sportivo ha un ruolo estremamente importante nella proprietà intellettuale del calciatore, poiché lo sostiene e lo difende sia per ottenere uno stipendio più alto, sia per migliorare le proprie condizioni di lavoro, sia per difenderlo in caso di controversia economica.

Cosa Bisogna Studiare per diventare Procuratore di calcio?

Non è necessario avere una laurea per diventare procuratore sportivo, ma è sicuramente consigliabile conseguirla, meglio ancora se in Economia, Giurisprudenza o Scienze Motorie. Del resto, si tratta di una professione di grande responsabilità e che richiede allo stesso tempo una mente flessibile: per acquisire queste competenze o per affinarle, si consiglia di rivolgersi alle Università Telematiche riconosciute dal MIUR.

Possibilità Universitarie: il MIUR

 Grazie ai certificati rilasciati dal MIUR (Ministero dell’Educazione Municipale), il titolo in Procuratore Sportivo fornito dall’Università Telematica, specializzata in questioni giuridiche ed economiche, è un titolo autentico e ufficiale che soddisfa tutte le tue esigenze.

Corsi per diventare procuratore sportivo: CONI e FIGC

Il Corso di preparazione all’esame di Agente Sportivo, previo accreditamento da parte del CONI, permetterà ai partecipanti di assolvere l’obbligo previsto dall’art. 15 del Regolamento CONI degli Agenti Sportivi. Il Regolamento CONI degli Agenti Sportivi (approvato con delibera n. 1630 del Consiglio Nazionale del 26 febbraio 2019), tra i requisiti di ammissione all’esame generale, prevede la frequenza di un corso di formazione della durata minima di 80 ore.

Il corso è finalizzato a fare un quadro generale delle principali materie relative al profilo professionale del procuratore sportivo e ai sensi della normativa di riferimento del CONI e di altri documenti rilevanti, sia italiani, che europei e internazionali. A tal proposito, si entrerà nel merito della valutazione della specificità di determinati argomenti, nonché della comprensione e del modo in cui essi vengono evidenziati in tali norme. Inoltre, si tratterà anche di insegnamenti pratici utili alle persone nell’affrontare i loro compiti quotidiani e le relazioni legate al loro ruolo professionale di agenti sportivi.

Esame per diventare procuratore sportivo

Dal 13 luglio 2019 l’Esame di Qualificazione di Agente Sportivo è obbligatorio. Di seguito i requisiti per sostenere l’esame: Diploma di scuola superiore o equivalente Nazionalità italiana o altro paese dell’UE godere dei diritti civili Stage presso un agente sportivo per almeno 6 mesi Non saranno invece ammesse le professioni che siano state condannate per un reato non colposo o per frode sportiva e doping negli ultimi 5 anni. Ma in cosa consiste esattamente un esame, o meglio, in cosa consiste un esame? Vediamolo nei prossimi paragrafi.

Esame di Abilitazione a Procuratore Calcistico del CONI

L’esame CONI per diventare agente di calcio si compone di una prova scritta e di una prova orale. La prima dura 20 minuti ed è composta da 30 domande e 4 opzioni di risposta, così suddivise: 15 Questioni di diritto sportivo 10 Domande di diritto privato 5 Questioni di diritto amministrativo Chi risponderà correttamente ad almeno 20 domande potrà sostenere una prova orale con sede a Roma, durante la quale risponderà ad almeno 3 domande, una per ogni argomento. Per superare l’esame e sostenere l’esame di Federcalcio italiana i candidati devono ottenere una media di 6/10 su 3 domande.

Esame Procuratore Calcio della FIGC

Il test FIGC è scritto e si compone di 20 domande e 3 opzioni di risposta, incentrate sui seguenti argomenti: Regolamento F.I.G.C. Codice di giustizia sportiva F.I.G.C. Regolamento Organizzativo Interno F.I.G.C. Regolamento Agenti Sportivi F.I.G.C. Contratto Collettivo F.I.G.C / Lega Professionisti / A.I.C. I candidati hanno a disposizione 30 minuti per rispondere correttamente ad almeno 17 domande per poter eventualmente superare l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di avvocato sportivo e registrarsi presso i rispettivi CONI (Registrazione Agenti Sportivi Nazionali) e FIGC (Registrazione Agenti Sportivi Federali). La registrazione deve essere rinnovata annualmente.

Procuratore Sportivo: il Tirocinio è Obbligatorio

Un tirocinio temporaneo presso un agente sportivo abilitato è obbligatorio prima del primo tentativo di esame di abilitazione degli agenti sportivi, secondo l’articolo 13 del nuovo regolamento agenti del Coni e la lettera j) dell’articolo 1.  All’interno di questo apprendistato possiamo trovare notevoli differenze tra le loro specifiche: alcuni apprendistati si limitano al solo esame carta e matita e non c’è un periodo di formazione annesso; altri, invece, dettagliano fasi di formazione aggiuntive e un periodo di osservazione/formazione (il cosiddetto apprendistato integrato) in cui l’apprendista partecipa alle attività lavorative del suo tutor. Alcuni hanno altre fasi (per esempio test da parte di psicologi) che devono essere effettuate prima dell’inizio dello studio. Infine i tirocini si svolgono costantemente in forme diverse ma con forti similitudini come una quota di partecipazione ridotta e un programma speciale scritto da chi tiene le lezioni.

L’apprendistato è volontario e gratuito. L’apprendista avrà comunque diritto a ricevere una remunerazione dalle associazioni sportive per i suoi compiti di agente con i giocatori con licenza

Fare il Procuratore per Calciatori Giovani è Possibile?

In certi casi, un agente sportivo può essere incaricato della rappresentanza di un giocatore minore. È fondamentale che l’agente sia considerato professionale e affidabile al fine di soddisfare le esigenze del giovane atleta. Per questo motivo è necessario concentrarsi su tre elementi chiave per rispettare la legge che regola tale tipo di accordo: età del giocatore, autorizzazione dei genitori e pagamento dei servizi per gli agenti non professionisti.

Il ruolo del procuratore di calciatori è specificamente regolamentato dall’articolo 21 della Legge Federale n.46/96 e dalle linee guida della FIGC sugli Agenti Sportivi, approvate il 27 marzo 2006 e riapprovate con modifiche il 3 maggio 2009. Secondo l’articolo 21 della Legge, un Agente  può rappresentare giocatori minorenni ad eccezione di quelli che hanno meno di 16 anni al momento dell’apertura del suo mandato, altrimenti il mandato è nullo e/o il professionista deve prestare il suo servizio nell’interesse dell’assistito senza percepire alcun compenso.

Quanto Guadagna un Procuratore Sportivo?

Tipicamente, un agente sportivo riceve dai suoi clienti il ​​3% dello stipendio lordo dell’atleta o del prezzo di trasferimento per i servizi resi, ma questo profitto è spesso trascurato e il reddito è molto più alto. In questo caso si tratta del comitato sempre più noto che i pubblici ministeri hanno convocato per le trattative, tra cui uno dei loro clienti. Questo elemento è ormai considerato parte integrante delle vendite sportive ed è spesso un determinante positivo e negativo dei risultati di trasferimento. È di questi che i pubblici ministeri sono i più ricchi: infatti, nell’ultimo decennio sono stati spesi 3,5 miliardi di dollari in commissioni per quanto riguarda il calcio.

articoli correlati

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

condividi

Ultimi articoli

Come avere addominali perfetti

Per riuscire ad ottenere addominali scolpiti ci vogliono settimane, a volte mesi, di duro lavoro, dedizione all'allenamento e un’alimentazione sana. Se ti...

Come diventare Procuratore Sportivo di Calcio?

Il procuratore sportivo è un professionista che gestisce le transazioni, il reclutamento e il trasferimento di atleti e giocatori da una squadra...

Under 14 Provinciali: Giardinetti Batte Trastevere 2-0 fra le proteste dei tifosi ospiti.

La Seconda giornata valevole per il gruppo B fuori classifica del campionato Provinciale Lazio Under 14, ha visto domenica 7 Novembre 2021...

Prima di Campionato? Boreale Don Orione – ASD Giardinetti Under 14 Prov. 0-3. Ma è solo un’amichevole

Lo scorso 31 Ottobre 2021(Domenica) andava in scena la prima giornata di campionato per gli Under 14 Provinciali guidati da Mister De...

Giovanissimi Provinciali Under 14: Uscito il Girone del Giardinetti

C'è attesa di vedere all'opera in competizioni ufficiali il Roster del Giardinetti Categoria Giovanissimi Provinciali, tuttora imbattuti nella preseason 2021-2022.