Il Bournemouth è pronto a fare causa alla goal line technology

Ad inizio Giugno vi avevamo parlato del clamoroso errore commesso dalla Goal Line Technology durante la prima partita di Premier League del post-lockdown tra Aston Villa e Sheffield United.
Il portiere dei padroni di casa si era trascinato chiaramente il pallone oltre la propria riga di porta ma i sensori del Hawk-Eye non avevano segnalato il gol a causa “dell’elevato numero di persone e oggetti in quello specifico punto” (questa la motivazione data dall’azienda che gestisce la tecnologia) che avevano reso illeggibile il segnale. La partita finì 0-0 e ci eravamo lasciati con l’interrogativo sulla pesantezza di quei 2 punti persi per lo Sheffield o del punto guadagnato per l’Aston Villa.

A distanza di 2 mesi da quell’episodio, la Premier League è giunta al termine e l’Aston Villa è riuscito ad assicurarsi la permanenza nel massimo campionato inglese per, indovinate un po’, 1 punto.
A farne le spese è stato il Bournemouth che invece si è visto consegnare il biglietto per la Championship, la Serie B inglese, proprio all’ultima giornata.

Per questo motivo, i dirigenti delle Cherries stanno pensando di fare causa alla Hawk-Eye Innovation poiché l’errore del loro prodotto avrà un impatto importantissimo sulle casse della società vista la retrocessione.

articoli correlati

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

condividi

Ultimi articoli

Cosa mangiare dopo un allenamento serale?

Chi pratica un'attività sportiva da professionista è in grado di organizzare gli orari di allenamento quotidiano in modo costante e meticoloso riuscendo...

Il Bournemouth è pronto a fare causa alla goal line technology

Ad inizio Giugno vi avevamo parlato del clamoroso errore commesso dalla Goal Line Technology durante la prima partita di Premier League del...

NBA, al via le prime amichevoli

In attesa della ripresa della stagione, prevista per il 30 luglio, le 22 squadre riunite nella “bolla” hanno riassaggiato un po' di...

Nadia Comaneci: la perfezione nella ginnastica

18 luglio 1976- Nadia Comaneci una ragazzina di 14 anni di nazionalità rumena cambiò per sempre la storia della ginnastica artistica.

Maracanazo: storia di una sconfitta epica

16 luglio 1950- Ci sono alcune partite di calcio che entrano nella storia di una nazione.  Se pensiamo al...