Nuovo episodio di razzismo in Inghilterra verso Junior Stanislas

0
405
bournemouth
@skysport

La tematica del razzismo nello sport è da anni ormai al centro dell’attenzione di giocatori, club, media e pubblico. In Inghilterra, i giocatori continuano ad inginocchiarsi per una decina di secondi prima dell’inizio di ogni match continuando così il messaggio iniziato dopo la morte di George Floyd durante la scorsa primavera per opera di alcuni poliziotti negli USA.

Prima della pausa natalizia vi avevamo raccontato del caso dell’attaccante del Man United Cavani che, a seguito di un post su Instagram, era sotto investigazione della FA (investigazione conclusasi con 3 giornate di squalifica e una maxi multa da £ 100,000.00 n.d.r), anche se le intenzioni del giocatore erano tutt’altro che razziste.

Con l’arrivo del 2021 le cose sembrano ancora non andare proprio per il verso giusto. L’episodio è accaduto nella serie cadetta inglese: la Championship.

Protagonista dell’abuso razziale è stato Junior Stanislas, centrocampista esterno del Bournemouth (club retrocesso la scorsa stagione per 1 punto dopo un gravissimo errore della goal line technology) classe 1980.

Ecco lo svolgimento dei fatti. Durante la prima sfida del 2021, Stoke City – Bournemouth, Junior Stanislas ha siglato il gol della vittoria per le Cherries al minuto 79.

Sul profilo Twitter della squadra sono apparsi alcuni insulti razziali da parte di un utente nei confronti del giocatore e della sua famiglia.

Il club ha rilasciato, nella persona di Neill Blake – CFO del club-, una dichiarazione dimostrando la propria solidarietà al giocatore:

È disgustoso e completamente intollerabile che chiunque riceva lo stesso tipo di abuso che Junior ha dovuto subire. Sono incredulo che ci sia gente che ancora pensa sia accettabile scrivere certi commenti. Contatteremo Twitter e la FA per cercare di individuare il responsabile e perseguire azione legale nei suoi confronti.
Crediamo fortemente che chi popola i social media venga tenuto responsabile per le proprie azioni e commenti… Siamo un club che celebra la diversità, uguaglianza e inclusione come sottolineato nella nostra campagna “Everyone Together” (Tutti Insieme, n.d.r) che cerca di combattere il pregiudizio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here