Smalling, il punto fermo di Mister Mourinho

0
57
Chris Smalling of AS Roma in action during the pre season friendly football match between AS Roma and Debrecen at Benito Stirpe stadium in Frosinone Italy, July 25th, 2021. Photo Andrea Staccioli / Insidefoto andreaxstaccioli

Il mercato estivo della Roma ha rafforzato la qualità della rosa a disposizione di Jose Mourinho, che ora può contare su due giocatori preziosi in quasi tutti i ruoli. La potenza di Thiago Pinto è “quasi” concentrata su questo nell’ultimo mese di mercato. Il GM giallorosso, infatti, è alla ricerca di un attaccante (Belotti, ndr) – in sostituzione di Abraham a questo livello – oltre che di una difensore aggiunto – visto che attualmente in squadra sono solo quattro.

Se l’ultimo acquisto verrà completato, il “gioco degli appuntamenti” sarà completo e tutti avranno dei sostituti. Anche se nella testa di Mourinho 1 solo è veramente insostituibile in difesa: Chris Smalling, The Colossus.

Una partita di coppia in difesa – Tutto sommato, il n. 6 giallorosso è l’unico giocatore dell’intera rosa senza un sostituto designato. L’attuale difesa è composta dallo stesso Smalling, Mancini, Ibanez e Kumbulla. Il britannico ha giocato centrale in difesa a tre, mentre gli altri hanno alternato sul lato destro e sinistro, anche se i difensori della Roma sono più adatti nella parte destra. Il mercato si aspetta un nuovo difensore, magari un mancino, per riempire il vuoto del centrosinistra. Se invece arriva un destro, questo si alternerà con Mancini, mentre a sinistra si alterneranno Ibanez e Kumbulla, nel frattempo il mister portoghese sta provando Vina, dato che sulla fascia sinistra con Spinazzola e Zalewski l’uruguayano non ha molto spazio.

E’ chiaro che Smalling è insostituibile proprio per le sue capacità tecniche. La scorsa stagione, quando Smalling era assente, Mourinho ha utilizzato Ibanez e Kumbulla da centrale. Tuttavia, entrambi non sono riusciti a dare lo stesso contributo dell’inglese. Il problema con Smalling è che nessuno può garantire il suo contributo. Segnando con attenzione, avanzando con precisione e abile nell’impostazione da dietro, Smalling è senza dubbio il difensore di più alto livello che Mourinho possa usare. Il tecnico portoghese ne è consapevole e difficilmente si arrenderà, con Smalling che partirà sicuramente da titolare dalla partita di domenica contro la Salernitana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here