Tiri in porta a calcio: cosa sapere

0
79

Cosa si intende per tiro in porta?

Per tiro in porta si intende una conclusione effettuata dal giocatore e diretta all’interno dello “specchio” della porta, essendo irrilevante che il tiro venga poi parato dal portiere o sia stato un Goal.

Come si tira bene a calcio?

Il calcio è un gesto tecnico fondamentale nel calcio, composto da tre fasi: caricamento, impatto e scarico. La fase di caricamento comprende un movimento di estensione dell’anca e di flessione del ginocchio. La fase di impatto è quella in cui il calciatore carica i muscoli della gamba per dare più forza e velocità al tiro. Durante la fase di scarico, la gamba che calcia continua a dirigersi verso il pallone, ma con una forza minore rispetto a quella esercitata al momento del tiro. Durante questo processo, è essenziale che tutte le parti del corpo rimangano in uno stato di equilibrio tra tensione e rilassamento per ottimizzare i risultati.

Come aumentare la potenza del tiro?

Il segreto per calciare bene un pallone è mantenere il corpo rilassato e avere un buon equilibrio, Tranne la caviglia, nessun’altra parte del corpo deve essere in tensione. Fate l’ultimo passo in grande stile, cercate di fare un ultimo passo molto lungo, sollevando la gamba posteriore, quella che userete per calciare. Quando si calcia, è necessario assicurarsi di tirare con l’alluce, in quanto fornisce una maggiore potenza. Mentre vi avvicinate al pallone, immaginate che ci sia un bicchiere a terra davanti a voi; cercate di romperlo dopo aver calciato. Il movimento in avanti deve continuare anche dopo aver calciato il pallone, quindi piegatevi leggermente in vita per mantenere l’equilibrio. Ci sono molti modi per calciare un pallone da calcio e ognuno ha il proprio stile. Ma c’è una cosa che si può fare per aumentare le possibilità di successo: cercare di far funzionare il corpo come un’unità.

Quando un calciatore calcia la palla con il piede mette in moto molte articolazioni, quali?

L’atto di calciare il pallone è un gesto tecnico con molta variabilità dal punto di vista tecnico e di conseguenza biomeccanico, perché coinvolge oltre al piede e alla caviglia un’articolazione con ampia mobilità su diversi piani come l’anca e richiede una corretta stabilizzazione del bacino e del tronco. Si tratta di un gesto a catena aperta eseguito ad alta velocità angolare che ha come fulcro il ginocchio, e questa non è solo l’azione più tipica del calcio, ma quella che lo distingue dalla maggior parte degli altri sport.                 Durante l’esecuzione di questo gesto, l’atleta si trova in una posizione che gli consente di produrre elevati valori di forza degli estensori dell’anca (principalmente il muscolo gluteo), del quadricipite e del gastrocnemio. Tutti questi muscoli mostrano valori molto elevati di forza e velocità durante questo gesto.

Esercitazione tiro in porta del Barcellona

Come da titolo, oggi vi propongo un esercizio sviluppato da Guardiola e Villanova ai tempi del Barcellona. Si tratta di un esercizio della stagione 2008/09. Ciò che trovo interessante di questa proposta è che offre l’opportunità di allenare il tiro dopo alcune sequenze di passaggi. La sua struttura è piuttosto semplice: tutti i giocatori si muovono contemporaneamente su due file parallele per ridurre i tempi morti tra i giocatori.L’esercizio si basa su tre giocatori. Un giocatore passa davanti all’altro che gliela restituisce con un tiro in porta. Il terzo giocatore aspetta la palla accanto al difensore centrale e poi fa un uno-due con l’attaccante centrale per avanzare e tirare in porta.

schemi per tiri in porta

Questo semplice ma efficace esercizio di tiri in porta illustra come sia possibile incorporare numerose combinazioni di movimenti e sequenze particolari. Un’esercitazione che vi farà lavorare sul controllo di palla e sul tiro, ma che metterà alla prova anche la vostra tecnica di corsa. Sono necessari un portiere e due porte a forma con i coni alle due estremità del campo. Un giocatore parte con la palla al centro del campo e la gioca da un lato, ad esempio a destra, verso un altro giocatore (B). B si impossessa della palla e la gioca ad A, che aspetta che C (il numero opposto) faccia lo stesso; A passa di nuovo a B, che passa di nuovo in avanti a D. Nel frattempo tutti e quattro i giocatori hanno corso in accelerazione verso le rispettive porte per tutto questo tempo. Si tratta di un esercizio divertente e stimolante per tutti i giocatori di calcio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here