I migliori 3 esercizi per il pilates con la palla

Il pilates è uno sport che se praticato con costanza dà moltissimi benefici al proprio corpo. Tra i principali effetti benefici rientrano il miglioramento della flessibilità, dell’estensione del movimento, del coordinamento, della forza e della resistenza muscolare.

Il pilates è una disciplina sportiva che può essere praticata sia a corpo libero, sia con l’ausilio di appositi attrezzi. Qualche tempo fa avevamo visto gli esercizi base del pilates, oggi andiamo a vedere 3 attività che possiamo fare con la pilates ball per tenerci in forma.

La pilates ball è particolarmente utile per gli esercizi di tonificazione e rafforzamento della muscolatura. Un aspetto estremamente positivo dell’utilizzo della palla nel pilates è che tale attrezzo permette di non affaticare le articolazioni, riducendo così il rischio di traumi.

In questo articolo andremo ad analizzare quali sono i tre migliori esercizi per il pilates da fare con la pilates ball nelle vostre sedute di allenamento. Le tre attività proposte interessano diverse fasce muscolari e non dovrebbero mai mancare nelle vostre schede di esercizi.

I migliori esercizi con la pilates ball

1- Andando con ordine, uno dei migliori esercizi da fare con la pilates ball è il seguente, che va ad interessare i muscoli delle gambe e dei glutei.
Lo svolgimento di questo esercizio è molto semplice: dopo esservi sdraiati con le braccia lungo i fianchi e dopo aver posizionato i talloni sulla palla, distendete le gambe in modo da allontanare l’attrezzo il più possibile da voi, andando a sollevare quasi interamente la schiena, restando appoggiati al pavimento soltanto con le spalle. Raggiunto il punto di massimo, ossia il punto in cui la palla non può più allontanarsi da voi perché avete raggiunto la massima estensione, riavvicinate l’attrezzo piegando le gambe così da tornare alla posizione di partenza. Ripetere la procedura per dieci volte.

esercizi pilates con palla

2- Un secondo esercizio particolarmente utile da fare con la palla nel pilates è quello che va ad interessare la zona addominale. La procedura è diversa da quella vista per il precedente in quanto la fascia muscolare interessata è differente.

In questo caso dovrete sedervi con il centro della schiena sulla palla, lasciando i piedi leggermente divaricati. Le ginocchia devono formare un angolo di novanta gradi affinché la postura sia corretta e la schiena deve sempre essere parallela al suolo.
Le braccia devono stare in tensione, non lungo ai fianchi ma leggermente alzate rispetto all’asse del vostro corpo. A questo punto, trovata una posizione di equilibrio, mantenere la posizione con gli addominali contratti per 30 secondi.

In questo esercizio la postura è fondamentale affinché la fascia muscolare interessata lavori al meglio: prima di far partire il cronometro, assicuratevi di aver seguito alla lettera i passaggi sopra descritti.

3- Un terzo esercizio importantissimo da svolgere con la palla nel pilates, utilissimo per il benessere della schiena e per scaricare le tensioni, è il seguente. Lo svolgimento è molto più semplice rispetto a quelli precedentemente visti.

Svolgere questo esercizio dopo una giornata di lavoro stressante, magari passata seduti davanti ad uno schermo per molte ore, potrebbe migliorarvi la condizione psicofisica, prevenendo acciacchi e noie fisiche da smartworking.

La procedura è la seguente: come prima cosa, dopo essersi inginocchiati, mettete la palla davanti al vostro corpo e successivamente chinatevi sopra appoggiandoci il ventre, come se la voleste abbracciare. Così facendo dovreste incurvare la schiena, provando una sensazione di distensione e rilassamento. Mantenere la posizione per circa 30 secondi, assicurandovi di rilassare allo stesso tempo anche le braccia e il capo.

La pilates ball è un accessorio di fondamentale importanza per gli amanti di questa disciplina. La gamma di esercizi che si possono svolgere con l’attrezzo è molto ampia e in questo articolo ci siamo limitati a trattare solo i migliori per tre differenti zone del corpo.
I primi due mirano più allo sviluppo di differenti fasce muscolari, mentre il terzo esercizio mira alla distensione e al rilassamento di schiena, braccia e capo, fondamentale in periodi di forte stress.

articoli correlati

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

condividi

Ultimi articoli

Amichevole Giovanissimi Giardinetti allo Sbardella: ASD Giardinetti – Roma Femminile Under 16 10-0

Sabato pomeriggio caldo allo Sbardella di Via dei Ruderi di Torrenova, dove in amichevole in casa i giovanissimi guidati da Alessio De...

Liceo scientifico sportivo Roma: la formazione e gli sbocchi offerti

Se sei giovane, ti piace lo sport e stai scegliendo l’indirizzo da frequentare per le scuola superiori c’è un'ottima opzione che ti...

Dove si può Giocare a Footgolf nel Lazio?

ll FootGolf è uno nuovo sport dagli Olandesi nel 2009 che sta riscontrando un enorme successo in tutto il mondo. Il FootGolf è l'unione di due sport completamente diversi ma entrambi affascinanti:...

Mineirazo: la più grande disfatta del brasile ai mondiali

Per capire fino in fondo cosa vuol dire questa parola bisogna fare un passo indietro fino al 1950 e trasportarci in...

Serie A, le favorite per lo scudetto dopo le prime giornate

La Serie A ha riaperto i battenti da qualche settimana. Il massimo campionato italiano ha già regalato emozioni nelle prime giornate, con...