Quali sono gli integratori ideali per combattere con la fibromialgia?

0
305

La fibromialgia è una patologia che inattiva fortemente le nostre azioni quotidiane e si tratta di un male le cui cure sono attenuanti ma non definitive per contrastarla. E’ anche vero però che lavorando di concerto con alimentazione, tecniche di rilassamento dei muscoli e una corretta integrazione è una strada ottima per alleviarne i disturbi.

Ecco qualche consiglio utile per convivere con questa patologia.

Che cos’è la fibromialgia

Prima di esaminare come trattare la fibromialgia in modo naturale e quali sono gli integratori di fibromialgia più appropriati, è importante capire qual è la malattia e come si presenta. Anche se poche persone lo dicono, la fibromialgia è molto comune. È una patologia che si manifesta con forti dolori muscolari, affaticamento, affaticamento generalizzato associato all’insonnia e scarsa concentrazione. La causa della fibromialgia è sconosciuta, ma sembra essere causata da una varietà di fattori, come predisposizione genetica, stress e traumi fisici e psicologici. La malattia colpisce principalmente le donne adulte e, sebbene inizialmente si presenti con un lieve dolore, tende a peggiorare e causare un disagio crescente nel tempo. Poiché i sintomi scatenanti non possono essere identificati, la fibromialgia può essere difficile da prevenire e curare perché non esistono trattamenti farmacologici specifici.

La cura più diffusa prevede l’ utilizzo di analgesici, antidepressivi e antiepilettici per alleviare i sintomi ma non serve a risolvere il problema.

Qual è il miglior integratore per la fibriomialgia

Senza trattamenti efficaci, diversi rimedi della nonna sono emersi negli anni per contrastare la fibromialgia. Come diceva Ippocrate “il cibo è la migliore medicina”, ecco una piccola selezione di cosa mangiare per combattere la fibromialgia:

– ridurre zucchero, caffè e tè;

– limitare l’uso di carni rosse e sale;

– bere molta acqua;

– Ama mangiare frutta e verdura di stagione.

Abbiamo Chiesto a Lorenzo Zarone di Paleocomplex riguardo all’integrazione corretta per arginare gli effetti negativi della fibromialgia.

Per combattere questo tipo di patologia, è meglio agire su più fronti oltre l’alimentazione. Praticare yoga e massaggi rilassanti può aiutare, ma anche gli integratori sono degli alleati efficaci. Tra i molti tipi di integratori naturali di fibromialgia, ce ne sono alcuni molto popolari, come valeriana, ginkgo, curcuma, uva spina e cumino, che possono essere incorporati nella tua dieta quotidiana (come l’uso di alcune di queste erbe e spezie come condimenti) 

La vitamina C e la vitamina D sono altre due sostanze importanti e si consigliano integratori a base di magnesio, aceto, carnitina e acido alfa lipoico. Ricerche recenti si sono concentrate sul ruolo del coenzima q10 e della vitamina B12. Ricordiamo che gli integratori non sostituiscono farmaci o farmaci prescritti da un medico competente, ma possono fungere da prezioso aiuto aggiuntivo per alleviare i sintomi e consentire ai pazienti di vivere meglio. Si consiglia comunque di chiedere al proprio medico se è possibile assumere contemporaneamente integratori e farmaci o se vi sono rischi di alcune controindicazioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here